result
Black Fish
Cross Fate

La crossmedialità e i risultati che derivano da collaborazioni interdisciplinari, siano esse temporanee o continuative, sono un territorio che Italianism percorre dall’inizio con grande attenzione.

E’ per questo che non abbiamo potuto che accogliere con grande entusiasmo l’uscita pubblica di Black Fish, il nuovo progetto musicale di Violeta Pilar Bea, tattoo artist e illustratrice, e Peter Yang Ta Yu, textile designer e art director di numerosi eventi di danza contemporanea.

Entrambi nati a Roma, con esperienze professionali e artistiche tra Roma e Firenze. Con una precisa dichiarazione di intenti, il pattern che hanno regalato ad Italianism si intitola appunto “Cross Fate”.

 

Gl elementi che compongono il pattern raccontano le provenienze e i temi cari ai due componenti di Black Fish.

Da un lato, il segno riconoscibilissimo di Violeta e del suo noto Studio Tattoo romano TheTen Bells, con le sue caratteristiche donne pesce. “Le donne pesce sono un’ elaborazione nata dai miei frequenti viaggi in Asia; indicano lo scambio con la natura e, in particolare, evocano le emozioni che si provano a contatto con se stessi in uno stato meditativo e immersi nell’ambiente. Il pesce rappresenta il mare e, in generale, la vita che abbiamo. Il nero, a cui sono molto affezionata, racchiude tutti i colori in uno”.

Dall’altro, il pattern di origine tessile, rielaborato da Peter con la sua esperienza mutuata dalla grafica e filtrata anche dall’immaginario visivo di un dj operante da anni in tutta Italia.

Per chi volesse sentirli all’opera come dj, dicembre  è un mese buono: il 16 dicembre suoneranno al Coffee Pot di Roma. A gennaio saranno ospiti del Capodanno cinese, a Prato. In corso di definizione varie altre date nei club nazionali.

Un progetto inedito per una collaborazione che coniuga in modo non scontato mondi artistici e geografici differenti. Destini incrociati e una connotazione estetica in grado di suggerire una visione e un coinvolgimento sonoro di sicuro interesse.

“Questo è a tutti gli effetti un dialogo emozionale  multiculturale tra due esseri umani” – conclude Peter –  “Un uomo e una donna che condividono arti ed esperienza, con tecnica e passione. Siamo due romantici sognatori contemporanei, se volete”.